ISMD 2.0

Il portale ISMD (INGV Strong Motion Data) fornisce in quasi real time le forme d'onda accelerometriche dei terremoti avvenuti in Italia con magnitudo locale (ML) ≥ 3.0. I dati pubblicati sono registrati dalle stazioni accelerometriche della Rete Sismica Nazionale (RSN), gestita dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), oltre che dalle stazioni accelerometriche appartenenti a reti sismiche regionali in convenzione di scambio dati con l'INGV.

La versione 1.0 del portale ISMD e' stata sviluppata nell'ambito del tema trasversale coordinato (TTC) 1.1 (Monitoraggio sismico del territorio nazionale) e del TTC 5.2 (Banche Dati di sismologia strumentale) nel corso del 2011 ed e' stato pubblicato per la prima volta ad inizio 2012 con lo scopo di uniformare e regolarizzare la distribuzione dei dati registrati dalle stazioni accelerometriche della RSN tramite un unico portale web in grado di distribuire dati acquisiti e processati con procedure standard. Lo scopo principale del progetto e' quello di analizzare e pubblicare in tempo reale i dati accelerometrici INGV (e reti sismiche regionali), completi di tutte le informazioni necessarie per il loro corretto utilizzo.

ISMD 2.0 e' stato sviluppato nel 2015 e parte del 2016 nell'ambito della Linea di Attivita' T5 ed e' stata pubblicata a settembre 2016. A differenza della versione 1.0, i dati sono attualmente archiviati in un database relazione realizzato in PostgreSQL, consentendo all'utente di interrogare il sistema sulla base dei terremoti contenuti, oltre che delle stazioni e delle singole forma d'onda. Gli utenti, una volta registrati ed autenticati potranno cosi' selezionare e scaricare tutti le forme d'onda accelerometriche dispopnibili, oltre che i relativi spettri di risposta.

ISMD:
- verifica la qualita' del dato accelerometrico acqusito in formato grezzo dalle stazioni disponibili;
- archivia e processa il dato in quasi real time al fine di fornire stime rapide dei parametri strong motion del terremoto analizzato;
- distribuisce in quasi real time le forme d'onda e i relativi metadati. Gl accelerogrammi sono scaricabili sia in formato grezzo (SAC, binary-Seismic Analysis Code), ottenute dai dati MiniSEED acquisiti in continuo, sia in formato processato (ASCII, American Standard Code for Information Interchange). Sono inoltre scaricabili le forme d'onda degli eventi analizzati in velocita' ed in spsostamento, oltre che gli spettri di risposta;
- pubblica, pochi minuti a partire dal tempo origine del terremoto, un report di evento contenente i metadati dell'evento e delle forme d'onda, la risposta preliminare di sito in corrispondenza delle stazioni accelerometriche, confronti tra dato osservato e predetto, oltre che informazioni sulla sismicita' recente e passata dell'area e del relativo grado di pericolosita' sismica;
- distribuire dettagliate informazioni relative ai siti di registrazione (es. geologia, morfologia, indagini geofisiche), oltre che verificare ed aggiornare le informazioni relative alle stazioni accelerometriche INGV (es. coordinate, strumentazione etc.).

Ad oggi l'ARCHIVIO ISMD include:
1235 terremoti (ML≥3.0)
210 stazioni accelerometriche
145484 forme d'onda accelerometriche

Per ulteriori informazioni relative ai data providers visionare il link network
Per informazioni tecniche vedere il manuale d'uso
Per informazioni generali riferirsi al lavoro Massa et al., 2014
Per ulteriori informazioni scrivere una mail a [javascript protected email address]

(Ultimo aggiornamento: 12 December 2017):



Elenco di altri portali e banche dati contenenti le forme d'onda accelerometriche INGV:

European Integrated Data Archive: (EIDA)
ITalian ACcelerometric Archive: (ITACA)
Engineering Strong Motion database: (ESM)
Rapid Raw Strong Motion: (RRSM)


PRIVACY © 2017 ISMD: INGV Strong Motion Data web portal Licenza Creative Commons